fbpx

Pulizia e Aromaterapia per l’auto

Il nuovo interesse per la profumazione e l’igiene della casa con prodotti ecologici evidenzia che sempre più persone stanno prendendo coscienza del rischio grave dell’inquinamento “indoor” delle nostre abitazioni.

Pulizie Ecologiche, sempre più consumatori richiedono prodotti Green

Che siamo noi consumatori a creare il mercato, e che quindi abbiamo il coltello dalla parte del manico, ce lo dimostrano le sempre più aziende note che si prodigano con nuove linee “verdi” di detergenti. Sarebbe auspicabile portare la stessa attenzione in tutti luoghi che si frequentano abitualmente e per molte ore, come, ad esempio, gli uffici e le scuole per i bambini. In questa  lista non dobbiamo dimenticare l’automobile. Soprattutto se si vive in una grande città trafficata si trascorre lungo tempo in macchina e se l’abitacolo è un luogo igienico e profumato fa ben al corpo, ma anche alla mente.

L’Aromaterapia in Auto: benefica per corpo e mente

Respirare un odore rilassante mentre si è in coda, o un profumo balsamico nei periodi invernali, o un aroma stimolante che ci tiene svegli nei lunghi viaggi, è un grosso aiuto di cui non dobbiamo privarci. Possiamo sfruttare l’impianto centralizzato di aria calda o fredda e sistemare vicino alla presa d’aria un cartoncino di carta assorbente con qualche goccia di olio essenziale, da rinnovare quando si ha voglia. Oppure ci sono i diffusori per auto dotati di un filtrino dove aggiungere le gocce di olio essenziale. La scelta è veramente a proprio gusto olfattivo e può spaziare tra:

  • Oli essenziali dall’effetto rilassante: lavanda, mandarino, arancio dolce, geranio, petit-grain.
  • Oli essenziali dall’effetto balsamico: eucalipto citrodora, mirto, cajeput, pino, issopo.
  • Oli essenziali dall’effetto stimolante: limone, rosmarino, menta piperita, pompelmo, verbena, limetta.

Argilla Aromatizzata per i fumatori incalliti

Ovviamente bisognerebbe evitare di fumare in macchina, soprattutto perché impregna i tessuti dei sedili e degli interni in maniera persistente, ma capisco anche un fumatore intrappolato in mezzo al traffico senza poter accendere una sigaretta. Possiamo correre ai ripari mettendo nel fondo del posacenere uno strato fino di argilla che assorbirà l’odore delle cicche. Potrebbe essere un regalo originale per il marito fumatore preparare dell’argilla aromatizzata in barattolo per il ricambio nel posacenere della macchina.

Si riempie un barattolo con ½ kg di argilla bianca e si  aggiungono 30 gocce di olio essenziale scegliendo tra: ginepro, pino cembro, limone, eucalipto citrodora, bergamotto, menta piperita ecc.

Si mescola tutto con un cucchiaio di legno, si disfano i grumi che si formano e si lascia in un posto lontano dalla luce e dal calore. Si ripete per una settimana in modo da far ben assorbire alla polvere le essenze e poi è pronta all’uso.

Linea Casa Ecologica, ideale per purificare l’automobile

Una volta alla settimana si potrebbero nebulizzare gli interni con lo spray purificante Aria sana. Anche l’igiene dell’abitacolo è molto importante. Si consiglia di aspirare spesso gli interni e sanificarli con del vapore e/o nebulizzarli settimanalmente con lo Spray Acaro Stop.  Che trovate anche in vendita su questo sito…

Anche per le pulizie del cruscotto e le rifiniture interne si sconsiglia di usare detergenti chimici, sia per le esalazioni, sia perché potrebbero rovinarli, un’ottima soluzione è l’uso dei panni in microfibra.  È una fibra tessile sintetica notevolmente resistente, flessibile, impermeabile ma, nonostante questo, lavabile e traspirante. I panni puliscono in profondità grazie alla particolare trama del tessuto, con una sola passata le microfibre agiscono come setole sottilissime che rapidamente catturano lo sporco ed il grasso dalle superfici senza l’utilizzo di detergenti aggiuntivi. Si inumidisce il panno con acqua tiepida oppure si usa asciutto e con il suo effetto elettrostatico cattura la polvere. Si può utilizzare umido anche per pulire i vetri oppure possiamo adoperare l’aceto aromatizzato che usiamo per le pulizie della casa con un foglio di giornale.

Per l’aceto aromatizzato preparare in una bottiglia da circa 1 lt spray riempita con metà di acqua distillata e metà di aceto limpido. Prima di discioglierlo in acqua aggiungere all’aceto 10/15 gocce di olio essenziale di lavanda ed agitare prima dell’uso. La lavanda crea, con il suo archetipo aroma fiorato, un ambiente fresco e pulito.

(Commenting: OFF)

Noi Ci Siamo

In base alle disposizioni per il contenimento del COVID-19 vi informiamo che il nostro negozio è chiuso al pubblico, continua però la vendita sul sito: www.erboristeriasanmarino.com oppure attraverso il telefono, 339 8016688 e al fisso 0549 900828, cercheremo di accontentare più persone possibili. Sappiamo che i nostri prodotti servono e sono utili al supporto immunitario e all’umore. A noi piace il nostro il lavoro, dobbiamo tener duro per tornare più forti di prima, sappiamo quanto è difficile rinunciare a vedere gente e poter essere di supporto a tutti voi. Ma ci siamo.

Cerchiamo di non interrompere l’attività in questo momento difficile, poi torneremo più forti di prima.

Grazie

Scopri i nostri prodotti : https://www.erboristeriasanmarino.com/Prodotto/olio-essenziale-calma/

(Commenting: OFF)

Il manuale professionale di cosmetologia.

ARCHEOLOGIA ESTETICA

Il manuale inaugura il viaggio del lettore alla scoperta della bellezza attraverso la ricerca del significato della cosmesi nella storia. Se pensiamo che l’uomo primitivo ha iniziato a rappresentare scene della vita quotidiana dipingendola sulle caverne con scopo propiziatorio (per la salute della tribù o la buona riuscita di una battuta di caccia), possiamo valutare quanto fosse importante questa fase di migrazione del grafismo dalla “roccia” alla propria pelle. L’Antico Egitto è un’ottima quanto ampia porta d’entrata in questo mondo, poiché l’atto di decorazione del corpo in quel preciso luogo e in quella precisa fase storica aveva a che fare con la ritualità. I primi cosmetologi furono i sacerdoti incaricati delle funzioni del tempio, i quali erano anche depositari assoluti delle nozioni erboristiche che permettevano la creazione di cosmetici. A quel tempo il cosmetico aveva una funzione spesso preventiva e curativa, poiché sacro e profano si mescolavano: la purificazione era necessaria per svolgere un rituale, ma anche per tenere a bada le epidemie; l’abbellimento era una chiave importante per distinguere le persone che ricoprivano ruoli di potere dal popolo comune. Il libro indaga il rapporto fra società, filosofia e bellezza: i canoni cambiano con il tempo, con la musica e addirittura con il gusto. La prima parte del libro è dedicata, appunto, all’archeologia estetica e a tutto ciò che è stato in grado di attraversare il tempo per arrivare fino a noi, offrendoci testimonianze importanti.

ANTROPOLOGIA ESTETICA

La pelle è una vasta area che mette in connessione il mondo esterno con quello interiore. L’epidermide cambia da persona a persona, da popolazione a popolazione. Quello che noi vediamo come estetica, ossia una pelli di cromie diverse, rappresenta un processo (o forse Il Processo per eccellenza) di adattamento all’ambiente circostante e di resilienza. Con il colore che cambia, cambia anche la resistenza a una certa intensità di raggi UV o lo spessore. La nostra pelle è quindi l’effetto di un massiccio adattamento biologico, ma allo stesso tempo è causa di comportamenti sociali (pensiamo alla cultura asiatica che tende a conservare il pallore della pelle, ritenendolo degno dei ceti più alti, e che per raggiungere questo scopo si fa spesso scudo con un ombrellino parasole).

FILOSOFIA ESTETICA

Platone ha affermato che l’Idea del Bello ha avuto la possibilità di manifestarsi anche nella dimensione del sensibile attraverso la vista, che per gli Antichi Greci era il più elevato dei sensi. Era proprio quella bellezza affiorante che, secondo il filosofo, riusciva a trascendere la differenza fra l’idea e la sua immagine. Per Gadamer «la bellezza può essere anche percepita come il risplendere di qualcosa di ultraterreno, e tuttavia è presente nel visibile»1. Il make-up smette di essere solo un “trucco”, parola quasi infelice per il vissuto ingannevole che porta con sé, e diventa un mezzo espressivo per portare in superficie ciò che solitamente non ha un veicolo al quale appoggiarsi per farsi trasportare. Il cosmetico è un trattamento trascendente, perché pur “aderendo” alla pelle e appagando quell’oggettività reale e tattile, aggiunge alla personalità un pizzico di sicurezza emotiva che talvolta viene a mancare.

LA BIBBIA DELLA BELLEZZA

Il Manuale Professionale di Cosmetica è un trattato indispensabile per chiunque si occupi di estetica a livello professionale o per le persone che vogliono aggiungere spessore alla loro conoscenza cosmetica. Una vera e propria bibbia di bellezza che raccoglie tutta la scienza dell’estetica, ideale anche per la consultazione.

 

(Commenting: OFF)
Show More Posts
Hai delle domande?