fbpx

La Rosa Canina

Ci siamo dedicando ad esaminare alcune piante utili per rafforzare i nostri naturali sistemi di difesa durante l’attuale emergenza COVID-19.

Dato lo spazio limitato a disposizione, abbiamo volutamente rimandato ad un successivo invio, l’analisi di un’altra straordinaria risorsa che la Natura ci fornisce come supporto in questo momento, ovvero la Rosa canina. La Rosa canina è un membro del genere Rosa e della Famiglia delle Rosaceae. Il genere Rosa contiene oltre 100 specie ampiamente diffuse in Asia, Europa, Medio Oriente e Nord America.
Si stima che circa il 25% di tutte le specie di Rose cresca in Turchia, soprattutto nelle regioni dell’Anatolia centrale e nord-orientale, in particolare a Gumushane e nelle città vicine. La Rosa canina è la specie di rosa spontanea più comune in Italia, l’antenata delle rose coltivate.
Il naturalista romano Plinio le attribuì il nome “Rosa canina” per via della convinzione che la radice della pianta potesse curare il morso di un cane rabbioso. L’uso della Rosa canina nelle prescrizioni risale a Ippocrate, ma non è chiaro per cosa venisse utilizzata. Come pianta medicinale entrò in piena fioritura nella Seconda Guerra Mondiale. Quando la Gran Bretagna non fu in grado di importare agrumi freschi, il governo organizzò la raccolta dei falsi frutti di Rosa canina, i cinorrodi, che erano noti per essere ricchi di Vitamina C. Trasformati in sciroppo i cinorrodi hanno contribuito a prevenire lo scorbuto e, oggi, la pianta è ritenuta essere una preziosa fonte di Vitamina C.
Tuttavia, il fitocomplesso di Rosa canina comprende anche molti altri composti benefici, tra cui acidi fenolici, proantocianidine, tannini, flavonoidi, triterpeni pentaciclici e minerali. Inoltre, può essere considerata una fonte alternativa di licopene, contenendone,2mg/1.
La Rosa canina presenta numerose proprietà biologiche, come effetti antiossidanti, antinfiammatori, antiulcerogeni, anti-obesità, antidiabetici, diuretici, antimutageni, anticarcinogeni, anti-artritici, neuroprotettivi e antimicrobici, sia antibatterici che antivirali. A proposito dell’attività antivirale, è interessante osservare come il Virus sia parte della Rosa fin dall’origine. Moltissime delle Rose in commercio, infatti, se non prodotte da seme o da piante non infette, presentano virus latenti; sono in grado di rimanere sane per anni, mostrando ad un certo punto segni della malattia per poi magari non mostrarne più.
La Rosa canina rappresenta una delle piante medicinali più comunemente utilizzate nella Medicina tradizionale dei Paesi occidentali e asiatici per il trattamento di diverse malattie, tra cui problemi della sfera ORL. Nella Medicina tradizionale europea, trovava impiego come farmaco lassativo, diuretico, anti-gotta e anti-reumatismo. I frutti di Rosa canina sono consumati come fonte naturale di Vitamina C sotto forma di tè, snack, marmellata, nettare e polpa essiccata. Vi è anche un notevole interesse per questa specie in varie sfere commerciali, in particolare alimentari, farmaceutiche, e industrie cosmetiche. La moderna ricerca farmacologica, attraverso numerosi studi in vitroin vivo e clinici, ha confermato gli usi tradizionali della Rosa canina:
Ѐ ampiamente dimostrata la sua attività a livello del sistema immunitario dove esercita effetti immunomodulatori. Ha comprovata efficacia nei soggetti iporeattivi, soprattutto in quelli predisposti a patologie ricorrenti delle vie respiratorie. È inoltre un ottimo presidio antianemico, grazie allo stimolo positivo per l’assorbimento del ferro e allo stimolo diretto alla produzione di emoglobina. In più, presenta attività antinfiammatoria, vasoprotettiva e antiossidante: tutte queste proprietà sono legate anche, ma non soltanto, al suo ricco contenuto in Vitamina C. È noto infatti come quest’ultima sia in grado di produrre numerosi effetti positivi, a carico di vari sistemi dell’organismo, ma in particolare sul Sistema Immunitario, quali aumento di produzione di interferone, aumento della funzione fagocitica, grazie ad una maggior produzione di ossido nitrico nei macrofagi, aumento della risposta immunitaria cellulo-mediata, per inibizione dell’apoptosi dei linfociti T, aumento della replicazione dei linfociti sia T che B, con conseguente aumento della produzione degli anticorpi e aumento dell’attività delle cellule NK. Inoltre dobbiamo ricordare la capacità di disintossicazione dell’organismo dall’istamina. Questo effetto antistaminico della Vitamina C è importante come sostegno dei fattori immunitari locali.
Interessante è anche il suo effetto mucolitico. Questa proprietà aiuta la fluidificazione delle secrezioni dense, favorendo l’accesso delle cellule immunocompetenti sul sito dell’infiammazione.
Sembra inoltre che la Rosa canina abbia azione antinfluenzale e antivirale in genere, grazie alla capacità di inibire la neuraminidasi.
Oltre alla Vitamina C, i cinorrodi contengono alti livelli di polifenoli e Vitamine A ed E, tutti elementi che aiutano a rafforzare e proteggere il sistema immunitario.
Sono inoltre molto interessanti le numerose evidenze scientifiche riportanti che il consumo di Rosa canina può determinare un miglioramento dei segni di osteoartrite e di altre malattie articolari come l’Artrite Reumatoide. Una revisione sistematica ha mostrato che la riduzione dei segni dell’Osteoartrite attraverso il consumo di Rosa canina è nettamente superiore a quella determinata dalla glucosammina. Tale effetto è stato associato alle proprietà antinfiammatorie del fitocomplesso di Rosa canina che sono state confermate in studi sia in vivo che in vitro con metodi diversi, come anche dimostrato dall’attività di inibizione di COX-1 e COX-2. L’estratto di Rosa canina, se assunto quotidianamente, allevia i sintomi dell’osteoartrite determinando una maggiore espressione genetica di specifici fattori anabolici (collagene di tipo I e aggrecano) e una ridotta espressione di fattori catabolici (metalloproteinasi della matrice 3,7 e 13.
Peraltro, la Rosa canina è stata tradizionalmente utilizzata per la prevenzione e la terapia dell’Artrite ReumatoideStudi clinici hanno dimostrato che, grazie alla ricchezza del suo fitocomplesso, la Rosa canina riduce i sintomi associati all’infiammazione reumatoide.
Si è dimostrata anche in grado di ridurre la chemiotassi di leucociti polimorfonucleati, neutrofili e monociti del sangue periferico, oltre a diminuire i livelli di proteina C-reattiva,la produzione di diverse citochine proinfiammatorie chiave (TNF-α, IL-1β, IL-6, IFN-γ, IL-12) e di chemochine CCL5 (RANTES. A tal proposito, giunge spontaneo il collegamento ad un farmaco, il Tocilizumab, usato per trattare l’Artrite Reumatoide attiva, da moderata a grave, così come l’Artrite Idiopatica Giovanile, e che in questi giorni viene visto come possibile arma per contrastare la letalità da SARS-CoV-2. In un trial clinico iniziale, i medici cinesi hanno infatti usato il Tocilizumab in venti casi gravi di COVID-19 per prevenire una reazione eccessiva del Sistema Immunitario con conseguente insufficienza d’organo e morte. Diciannove pazienti sono stati dimessi dall’ospedale entro due settimane e uno è migliorato, secondo quanto riferito dalla China’s National Health Commission.

Nella speranza di aver fornito al lettore qualche spunto interessante, come non immergersi nell’atmosfera evocata da Fernando Pessoa?

“Niente si sa, tutto si immagina. Circondati di rose, ama, bevi, e taci. Il resto è niente.”

Sei interessato all’acquisto? Copia questo link: link: https://bit.ly/2VcYSvD

oppure questo: https://bit.ly/2wqQ7pj

(Commenting: OFF)

I consigli di Ermete

Buongiorno Anime Cristalline!
Eccomi di nuovo da voi a consigliarvi un mix di cristalli. Questa volta ho pensato a chi di voi vive uno stato di ANSIA.

La soluzione a qualsiasi tipo di ansia, ma proprio tutta, é riportare l’attenzione sul Qui e Ora. Nel momento in cui cerchiamo di prevedere e quindi controllare il futuro, entriamo in ansia. Non é un caso se si dice “entrare in ansia”, si tratta infatti di entrare in uno stato che non é il nostro naturale, quindi evitabile. La respirazione profonda diaframmatica aiuta a sciogliere molti stati di ansia, ma anche in questi casi le pietre possono venire in nostro aiuto.

Ecco il mix che ho pensato: AEGIRINA, AMETISTA,QUARZO IALINO E FLUORITE.

Portali con te o dormi i insieme. Se vuoi più indicazioni su come usarli o su possibili sostituzioni scrivimi, sarò felice di aiutarti.

VA TUTTO BENE, adesso, qui.

(Commenting: OFF)

Anime Cristalline

Buongiorno Anime Cristalline!
Ecco il secondo mix di pietre pensato per un altro stato emotivo distonico che ho osservato in questo periodo: la NOIA.
Molti di noi si sono ritrovati ad affrontare un enorme quantità di tempo libero dall’oggi al domani, nelle condizioni limitate che noi tutti conosciamo. Questo ha probabilmente generato un iniziale stato di entusiasmo ed euforia, per lasciar posto alla noia e all’apatia. Perché?
Nella vita ordinaria pre-emergenza siamo stati talmente assuefatti a non prenderci cura del nostro tempo, a dare per scontato che la nostra vita fosse scandita da ritmi di altri o dettati da esigenze esterne che non siamo più capaci di gestire questa ENORME OPPORTUNITA’ che la vita ci ha proposto.

Sarà sufficiente distogliere l’attenzione da ciò che non possiamo fare e troveremo un’enormità di attività che abbiamo sempre voluto fare, ma “non ho proprio il tempo materiale”. Ciò che scopriremo inoltre, sarà che queste attività per la maggior parte saranno creative, accrescitive di ciò che siamo, formative ed evolutive. Vi rendete conto della portata che può avere dedicare così tanto tempo della propria giornata a ciò che ci può far crescere? Vuol dire che quando tutto questo sarà finito, ritorneremo nel mondo come persone migliori e se lo avranno fatto in tanti, il mondo potrà essere anche solo un poco migliore.
E allora riaccendiamo la nostra fiamma della passione e focalizziamoci su ciò che ci fa stare bene, le pietre che vi propongo oggi sono pensate proprio per questo: AGATA DI FUOCO, OCCHIO DI TIGRE, CALCITE OTTICA, APATITE.

Sulla mia pagina pubblico giornalmente spunti su attività da portare avanti in questo periodo mirate alla nostra crescita; provate a darci un’occhiata, o scrivetemi, sono disponibile a consigliare libri, seminari su youtube, esercizi o altro.

VA TUTTO BENE, adesso, qui.

(Commenting: OFF)
Show More Posts