fbpx

La pulizia naturale in cucina.

Pulire la cucina aiutandosi con gli oli essenziali è una buona abitudine che dovremmo fare nostra, in quanto ci stimola ad usare prodotti non chimici e a profumare questa stanza con aromi naturali, regalandoci un’esperienza di aromaterapia.

La cucina dovrebbe essere arieggiata e piena di luce, con un pavimento lavabile, possibilmente in piastrelle. Le tende leggere e facili da pulire, così come i mobili: lavabili e funzionali. Ottimo è non lasciare che si sporchi troppo, pulendo spesso evitando così l’accumulo di depositi e sporcizia, difficili poi da rimuovere.

Per rendere l’ambiente accogliente possiamo usare un diffusore per aromi con poche gocce di oli essenziali di agrumi come l’olio essenziale di bergamotto o di limone, o oli essenziali di spezie come la cannella. Questi oli con le loro note di profumo favoriranno la digestione ed esalteranno il sapore dei cibi.

Vediamo insieme quali sono gli oli essenziali consigliati per le pulizie in cucina.

Spazzatura profumata.

Per ridurre al minimo l’odore dei rifiuti nella spazzatura è possibile mettere tra il secchio ed il sacchetto le boccette finite di olio essenziale. Altrimenti si può usare dei cartoncini di carta assorbente dove versare qualche goccia di olio essenziale di cannella o di limone.

Aceto aromatizzato per un frigorifero profumato

Per pulire le pareti del frigorifero e del congelatore è consigliato immergere un panno nell’aceto bianco aromatizzato con qualche goccia di olio essenziale di limone, cannella o salvia. Per prevenire il formarsi di cattivi odori, si consiglia di tenere sempre nel frigorifero una piccola ciotola di aceto, con un cucchiaio di argilla verde con 5 gocce di olio essenziale di limone, cannella e/o salvia.

Argilla e salvia contro l’odore di fritto

Se vogliamo friggere e limitare i danni dell’odore, possiamo mettere vicino al fornello una ciotola con dell’argilla verde e qualche goccia di olio essenziale di salvia. Questo composto faciliterà l’assorbimento dei cattivi odori, come appunto quello di fritto.

Mani al profumo di limetta

Dopo aver cucinato, soprattutto alcuni cibi come il pesce, le mani tendono ad avere un cattivo odore, difficilmente eliminabile con il sapone. Mescolare 2 cucchiaini di argilla verde con 5 gocce di olio essenziale di limetta e usarla come un talco sulle mani umide, faciliterà la rimozione dei cattivi odori.

Caratteristiche degli oli essenziali

L’olio essenziale di cannella (Cinnamomum zeylanicum) ha un profumo caldo, intenso e piccante, sfavorisce la formazione di batteri e germi se utilizzato nelle pulizie domestiche.

L’olio essenziale di limone (Citrus limon) ha un odore fresco e leggere che suggerisce un’immagine di igiene e pulizia.

L’olio essenziale di limetta (Citrus aurantifolia) ha un profumo fresco dall’effetto rasserenante e deodorante, piacevole soprattutto in cucina.

L’olio essenziale di salvia (Salvia officinalis) dall’odore aspro e fresco aiuta a coprire i cattivi odori.

L’argilla verde è molto usata nelle pulizie domestiche grazie alla sua proprietà deodorante e disincrostante.

Per maggiori informazioni ed approfondimenti, ti consigliamo di leggere “Aromaterapia nella Casa Ecologica” di Laura Savo, dove potrai trovare utili e facili consigli su come poter utilizzare gli oli essenziali per le pulizie domestiche.

(0)

L’importanza della pulizia viso.

La detersione del viso è importante, sopratutto se siamo soliti usare del make up. Usare dei detergenti naturali arricchiti con i giusti oli essenziali è una buona abitudine della quale apprezzerete i risultati.

In commercio esistono numerosi prodotti finalizzati alla detersione del viso, la maggior parte purtroppo però sono a base di sostanze sintetiche che contaminano la vostra pelle, minandone il benessere. Vediamo insieme 3 ricette di detergenti per il viso con ingredienti naturali e arricchiti con i giusti oli essenziali puri 100%, così da sfruttarne le proprietà cosmetiche e aromaterapiche.

Latte detergente per pelli secche

 

  • 50 ml di latte intero BIO
  • 1 cucchiaio di burro di karité BIO (Butyrospermum parkii)
  • 1 cucchiaio di miele BIO
  • 3 gocce di olio essenziale di amyris (Amyris balsamífera)

Sciogliere il burro di karité e emulsionarlo con il latte e il miele, sbattendo bene con una forchetta. Una volta che il composto sarà omogeneo aggiungere l’olio essenziale di amyris. Conservare in una boccetta di vetro scuro e mantenere in frigo. Questo prodotto ha una durata  massima di una settimana.

Il burro di karité vanta proprietà fortemente idratanti per quanto riguarda la pelle che vengono potenziate dal miele. L’olio essenziale di amyris esercita un’azione balsamica sulla pelle, idratandola.

Immagine dal web

(Commenting: OFF)

L’olio essenziale di bergamotto: dalla pianta al diffusore

Incrocio tra limone e arancio amaro, il Bergamotto deve il suo nome alla città di Bergamo, dove pare sia stata commercializzata l’essenza per la prima volta. La leggenda narra che sia stato Cristoforo Colombo a portarlo a Reggio Calabria dalle Isole Canarie.

 

L’estrazione dell’olio essenziale di bergamotto

 

L’olio essenziale di bergamotto FLORA proviene dalle profumate coltivazioni della zona compresa tra Villa San Giovanni e Gioiosa Ionica, in provincia di Reggio Calabria. Una zona unica per il microclima specifico che la caratterizza: solamente in quest’area, infatti, le piante danno frutti eccezionali. Le coltivazioni sono rigorosamente biologiche, cioè non prevedono l’utilizzo di concimi, diserbanti, insetticidi sintetici, ma solamente di sostanze naturali. Alla difesa delle colture si provvede innanzitutto in via preventiva, selezionando specie resistenti alle malattie e intervenendo con tecniche di coltivazione appropriate. Per ottenere 1 litro di olio essenziale di bergamotto (Citrus bergamia) occorrono circa 400 kg di frutti. L’estrazione avviene per pressione a freddo dell’epicarpo a ridosso del campo, per non alterarne le caratteristiche. Una volta raccolti, i frutti vengono lavati e sbucciati. Subito dopo, le scorze vengono pressate meccanicamente per estrarne il fresco e profumato olio essenziale.

 

Dai frutteti ai laboratori FLORA

Una volta estratto, l’olio essenziale arriva nei laboratori FLORA. Nei laboratori vengono eseguiti i controlli di qualità, per verificarne e garantirne le proprietà. Prima vengono verificate le caratteristiche organolettiche, come l’aroma e la colorazione del prodotto. Quindi vengono effettuate analisi a campione per controllare che non ci siano pesticidi o fitofarmaci. Se il controllo di qualità risulta positivo, l’olio essenziale è pronto per essere inflaconato, poiché rispetta standard estremamente stringenti. Una macchina estrae l’olio essenziale dai fusti, lo inserisce negli appositi flaconi da 5 o 10 ml e applica il tappo. Infine, l’etichettatrice applica l’etichetta sul flacone. L’etichetta riporta il nome botanico, il metodo di estrazione, le modalità di utilizzo e di conservazione, le specifiche di qualità, i componenti aromatici dell’olio, chemotipo, il luogo di origine.

 

Bergamotto: olio essenziale della vitalità

L’olio essenziale di bergamotto ha un colore giallo-verde dal profumo aromatico fresco, vivace e aspro. È un olio vitale, che incentiva la fiducia in se stessi, stimola il buonumore e la voglia di fare. E’una nota di Testa e gli elementi che la caratterizzano sono l’Aria e il Fuoco. Il pianeta di riferimento è Mercurio e il segno zodiacale sono i Gemelli. Si miscela bene con olio essenziale di neroli (Citrus aurantium var. amara), ylang ylang (Cananga odorata), rosa (Rosa damascena), cedro (Cedrus atlantica), vetiver bourbon(Vetiveria zizanoides), geranio (Pelargonium graveolens), lavanda vera (Lavandula officinalis), achillea (Achillea millefolium) e con gli altri agrumi.

 

Spray energizzante al bergamotto: serenità e positività

Un consiglio di utilizzo? Nel diffusore naturalmente! Per rendere frizzante e positiva la giornata puoi versare dalle 5 alle 7 gocce di olio essenziale di bergamotto all’interno del diffusore ed apprezzarne il piacevole aroma.

Puoi in alternativa preparare uno spray ambiente da utilizzare in casa o in ufficio. Versa in un contenitore da 50 ml con erogatore spray 5 ml di vodka e 4 gocce di olio essenziale di bergamotto. Miscela adeguatamente, e infine aggiungi 50 ml di acqua minerale naturale.

Ricorda di utilizzare prodotti completamente naturali e oli essenziali 100% puri, naturali e totali. Gli oli essenziali FLORA sono 100% puri, naturali e totali, e provengono in gran parte da agricoltura biologica o biodinamica controllata. Li trovi facilmente sul nostro sito e nel nostro negozio.

 

(Commenting: OFF)
Show More Posts
Hai delle domande?