fbpx

Persona e benessere  curcumina-2-500x313 L'integrazione con CurcuminaLa sindrome metabolica è un disturbo sistemico che si manifesta con obesità centrale, ipertensione arteriosa e alterazioni del metabolismo glucidico e dell’insulina. Ad essa è correlato un rischio maggiore di diabete di tipo 2 e di malattie cardiovascolari.

Un recente studio in doppio cieco controllato con placebo ha mostrato che l’integrazione con curcumina è associata a un aumento del 68% dei livelli di adiponectina rispetto ai livelli misurati all’inizio della ricerca, mentre la leptina è calata di circa il 20%, migliorando quindi il rapporto leptina/adiponectina, un biomarker importante della resistenza all’insulina che si manifesta nella sindrome metabolica.

Allo studio, della durata di 8 settimane, hanno partecipato 117 soggetti con sindrome metabolica, assegnati con criterio casuale (randomizzazione) al gruppo sperimentale (curcumina: 1000 mg/die) o al gruppo placebo. Alla fine di questo periodo, si è osservato che i livelli di adiponectina erano aumentati in modo significativo nel gruppo curcumina, parallelamente alla diminuzione di quelli di leptina. I dati ottenuti da questo trial sono stati uniti con quelli ricavati da altre due ricerche ed è stata condotta una piccola metanalisi: questa ha indicato che la curcumina può aumentare i livelli di adiponectina di circa il 77% e diminuire quelli di leptina del 26%; la prima di queste variazioni, inoltre, è risultata statisticamente significativa.

“Sono diverse le prove scientifiche che evidenziano il ruolo chiave dell’adiponectina nel ridurre la patogenesi di malattie correlate all’obesità, come la sindrome metabolica, la steatosi epatica e le patologie cardiovascolari, esercitando un effetto di protezione rispetto a questi problemi. Questi effetti positivi sono mediati dalla capacità delle adiponectine di interagire con importanti mediatori e vie coinvolti nelle turbe cardiometaboliche, con un’azione antiossidante, antitrombotica, antipertensiva e antiaterosclerotica”, hanno commentato gli autori.

 Lo studio ha evidenziato anche l’azione multibersaglio della curcumina. E’ pertanto opportuno realizzare altri studi per valutare e precisare meglio il ruolo dell’integrazione di questa sostanza, approfondendo in particolare la durata della supplementazione e i dosaggi più adeguati a tal fine.

Fonte: Y. Panahi, et al. Effects of Supplementation with Curcumin on Serum Adipokine Concentrations: A Randomized Controlled Trial.Nutrition.Published online ahead of print, doi: 10.016/j.nut.2016.03.018

(0)

Persona e benessere  benefici-vitamina-c-500x276 L'effetto protettivo della VIT. C.La cataratta è molto diffusa nella terza età e secondo stime recenti riguarda circa il 30% delle persone di età superiore a 70 anniUno studio inglese ha valutato se una maggiore assunzione di vitamina C è in grado di influire positivamente sulla progressione di questo problema. La ricerca ha preso in esame la situazione di 324 copie di gemelle nell’arco di 10 anni. Per valutare l’azione della vitamina C nel campione osservato, sono stati utilizzati esami medici e un questionario riguardante le abitudini alimentari, compilato dalle partecipanti allo studio.

Si è rilevato che nelle persone con un’elevata assunzione di vitamina C, il rischio di progressione della malattia si riduceva del 33%; a ciò si associava anche un cristallino più chiaro rispetto ai soggetti con livelli minori di assunzione di vitamina C.

Questo dato, hanno commentato i ricercatori, può avere un impatto importante, poichè mostra come la modificazione delle abitudini alimentari, attraverso un maggiore consumo quotidiano di frutta e verdura, sia un fattore di protezione rispetto all’evoluzione della cataratta. Rappresentando anche un fattore per la riduzione della spesa sanitaria correlata ai numerosi interventi che, abitualmente, sono realizzati per questo problema.

Si tratta del primo studio che mostra come l’assunzione attraverso la dieta (e non con supplementazione) di vitamina C possa proteggere dalla progressione dell’opacità del cristallino (cataratta nucleare).

Fonte: E. Yonova-Doing, Z. A. Forkin, P. G. Hysi, K. M. Williams, T. D. Spector, C. E. Gilbert and C. J. Hammond. Genetic and Dietary Factors Influencing the Progression of Nuclear Cataract.Ophthalmology.Published online ahead of print,doi.org/10.1016/j.ophtha.2016.01.036

I NOSTRI PRODOTTI A BASE DI VITAMINA C:
– http://www.erboristeriasanmarino.com/Prodotto/macrovyt-multivitaminico-e-multiminerale/

– http://www.erboristeriasanmarino.com/Prodotto/multivitaminico-megaday-30-compresse-integratore/

– http://www.erboristeriasanmarino.com/Prodotto/nutra-c-1000/

– http://www.erboristeriasanmarino.com/Prodotto/propolaid/

– http://www.erboristeriasanmarino.com/Prodotto/reinforce/

– http://www.erboristeriasanmarino.com/Prodotto/vitamina-c-300/

 

(10)

Persona e benessere  vitaminaB12_chimica Effetto di un prodotto KlamathEffetto di un prodotto Klamath ( “AFA-B12”) sui livelli ematici di vitamina B12 e di omocisteina nei soggetti vegan: uno studio pilota.

Baroni L1, Scoglio SBenedetti SBonetto CPagliarani SBenedetti YRocchi MCanestrari F.

La vitamina B12 è un nutriente fondamentale che è spesso inadeguata in un (vegana) dieta a base vegetale, quindi l’inserimento di una fonte affidabile di vitamina B12 in una dieta vegana è consigliato come essenziale. Purtroppo, molte fonti naturali di vitamina B12 hanno dimostrato di contenere biologicamente inattivi analoghi della vitamina B12, inadeguati per la supplementazione umana.L’obiettivo di questo studio non-randomizzato aperto è stato quello di determinare se la supplementazione con un prodotto naturale Klamath a base di alghe ( “AFA-B12″, alghe Aphanizomenon flos-aquae, più un mix di proprietà di enzimi) possono influenzare favorevolmente lo stato della vitamina B12 di un gruppo di 15 soggetti vegani.Valutando la concentrazione nel sangue di vitamina B12, acido folico, e ancora più importante omocisteina (Hcy, un marcatore affidabile vegani del loro assorbimento B12), lo stato della vitamina B12 dei partecipanti alla fine del periodo di intervento 3 mesi, mentre riceve il Klamath supplemento -alghe (T2), è stato confrontato con il suo stato di vitamina B12 al termine del periodo di controllo 3 mesi (T1), quando non ricevevano qualsiasi supplemento, aver fermato prendendo loro abituale integratore vitaminico B12 all’inizio dello studio (T0). Rispetto al periodo di controllo, nel periodo di intervento i partecipanti hanno migliorato il loro status di vitamina B12, riducendo in modo significativo la concentrazione nel sangue Hcy (p = 0,003). In conclusione, il prodotto alghe Klamath AFA-B12 sembra essere, in uno studio preliminare, un’adeguata fonte affidabile di vitamina B12 nell’uomo.”Il momento in cui si raggiunge la vetta del monte non sarebbe così bello se non ci fossero stati boschi tenebrosi da affrontare”.

La strada…

La strada, il lungo cammino che ciascuno di noi è chiamato a compiere, concetto spesso legato a quello di sogno, inteso come vocazione della propria vita.

Non è tanto la principessa quanto il mostro da abbattere a spronare l’eroe nel suo cammino, allo stesso modo sono gli ostacoli e la grinta con la quale li affrontiamo a darci la forza di arrivare alla nostra meta.

Spesso il difficile è trovare il sogno, la vocazione di vita, a volte per capire cosa ci piace davvero è sufficiente tornare con la memoria a cosa ci piaceva da piccoli, caricarlo di una buona dose di praticità e concretezza e il gioco è fatto.

Ciascuno vorrebbe trovarsi nella posizione di “essere pagato per fare un lavoro che farebbe anche gratis tanto gli piace” soprattutto in un periodo di grande incertezza economica, in cui è già tanto lavorare tout court.

Il lavoro inteso come vocazione è svolto da pochi, per la maggior parte è l’occupazione della giornata, il tramite che permette di provvedere al proprio sostentamento e di quello della propria famiglia, per questo identificato come un diritto.

In questo caso il proprio sogno resta fuori dalla sfera lavorativa ma è comunque importante averne uno, poichè i sogni veri non solo danno significato all’esistenza, ma fanno star bene con se stessi, accrescono l’autostima, rafforzano le difese immunitarie. Mentre inseguiamo i nostri sogni siamo autentici, ci prendiamo per quel che siamo senza autocritiche, lamenti, aspettative fuori luogo.

Il calcedonio è un cristallo che ci aiuta a trovare quella determinazione, ottimismo e grinta indispensabile per realizzare sogni, il Dioptasio, detto anche pietra di Venere è un minerale alleato nella realizzazione dei propri progetti,scoprine proprietà e benefici ad Harmoniae.

Chiara Macina per Zoomma

I NOSTRI INTEGRATORI CONTENENTI VITAMINA B12:
– http://www.erboristeriasanmarino.com/Prodotto/monacolina-k-perfect-20-compresse/

– http://www.erboristeriasanmarino.com/Prodotto/multivitaminico-megaday-30-compresse-integratore/

– http://www.erboristeriasanmarino.com/Prodotto/papaya-star-up/

– http://www.erboristeriasanmarino.com/Prodotto/picolinato-di-cromo/

(0)
Show More Posts