INSETTICIDI NATURALI CONTRO ZANZARE ED ALTRI INSETTI

INSETTICIDI NATURALI CONTRO ZANZARE ED ALTRI INSETTI

La natura, ancora una volta, ci fornisce i migliori insetticidi naturali contro le fastidiosissime zanzare e altri insetti. Vi chiedete come sia possibile? Semplice: anche le piante sono attaccate dagli insetti, e hanno imparato a generare delle sostanze per essere repellenti.

Olio essenziale, la prima difesa

Gli odori, di solito, costituiscono la prima barriera difensiva delle piante contro gli insetti. È il caso di piante come la citronella (link) (Cymbopogon nardus), che, emanando un odore simile a quello del limone, allontana le zanzare. Questo olio essenziale è ricco di citronellale e geraniolo, due tipi di terpenoidi.

Ma esistono anche molte altre piante aromatiche che producono oli essenziali che fungono da insetticidi naturali, come il mentolo prodotto dalla menta (Mentha spp) o il timo (Thymus vulgaris). Ci sono anche alberi come l’eucalipto (Eucalyptus globulus) e frutti come il limone, che produce il limonene, un monoterpene che repelle gli insetti.

Piante come la citronella, il timo e l’eucalipto producono oli essenziali che fungono da repellenti e insetticidi naturali.

Estate e zanzare.

In estate un po’ tutti gli insetti sono più attivi ed è per questo che li notiamo di più, ma sono le zanzare quelle che più ci infastidiscono. Il motivo per cui le zanzare pungono di più certe persone e non altre risiede nella diversità del nostro metabolismo.

Il diossido di carbonio che emettiamo quando respiriamo e l’acido lattico che produciamo attraverso il sudore attraggono le zanzare. E in base all’alimentazione e all’attività fisica ne produciamo in minori o maggiori quantità. Le persone alte e robuste e le donne incinte, per esempio, producono maggiori quantità di diossido di carbonio e di acido lattico, e tendono ad attrarre di più le zanzare.

Per “camuffare” questi odori corporei ovviamente dobbiamo curare il più possibile la nostra igiene, ma possiamo anche applicarci sulla pelle dei preparati che contengano olio essenziale di citronella, che, oltre a repellere le zanzare, protegge la nostra cute.

Una pianta per ogni insetto

Di solito gli aromi dei vari oli essenziali prodotti dalle piante agiscono come repellenti su qualsiasi tipo di insetti, ma possiamo trovarne alcuni che sono particolarmente efficaci su un determinato tipo di insetti. Questo risulta particolarmente utile perché ci permette di approfittare sia delle caratteristiche repellenti specifiche di ogni pianta, sia della sua efficacia generale come insetticida.

Per scegliere quello più adeguato al tipo di insetti che più ci infastidiscono, possiamo ricorrere agli oli essenziali oppure direttamente alle piante che li producono, usandole per infusioni, macerazioni o semplicemente in vaso:

  •  Zanzare: citronella (olio essenziale), rosmarino (olio essenziale), basilico (pianta in vaso o foglie macerate), salvia (pianta in vaso).
  • Mosche: citronella (olio essenziale), aglio (fresco), incenso (pianta), basilico (pianta in vaso o foglie macerate), salvia (pianta in vaso).
  • Formiche: anice (infusione dei semi), chiodi di garofano, aglio, cipolla.
  • Ragni: basilico (pianta in vaso o foglie macerate).
  • Pulci: incenso (pianta), camomilla (fiori macerati per 24 ore e uniti al sapone per il corpo), calendula (pianta).
  • Scarafaggi: rosmarino (olio essenziale).

Oltre a queste precauzioni e a questi aiuti è necessario essere estremamente attenti con l’igiene, in modo tale da evitare di attirare gli insetti con resti di cibo e sporcizia. Pulire le superfici con aceto per pulizie è un’ulteriore ed efficace precauzione.

Ringraziamo Santiveri per l’articolo.