IL TARASSACO

Il Dente di Leone (Taraxacum officinale) è una pianta molto diffusa nei nostri prati e deve questo nome alle foglie simili ai denti del re degli animali.

Spesso insieme ai fiori troviamo una formazione globosa evanescente come una bolla di sapone chiamata soffione: sono i semi che anche una brezza più leggera riesce a portare lontano. Vuole la tradizione che se un innamorato riesce a far volare tutti i semi al primo soffio la persona amata si accorgerà del suo amore, ha quindi nel linguaggio dei fiori il significato di oracolo ma anche di messaggero proprio perchè i semi possono essere trasportati lontano dal vento.
Il tarassaco è un erba dalle molte virtù: si utilizzano i fiori per abbellire le insalate, le foglie, ricche di potassio, stimolano la diuresi (da qui il nome volgare “piscialetto) ma la parte più utilizzata della pianta sono sicuramente le radici il cui decotto ha proprietà disintossicanti del fegato e dei reni. Molto usato anche per problemi di costipazione.