Come disintossicare, preparati al Natale.

COME DISINTOSSICARE L’ORGANISMO, PROTEGGENDO FEGATO E RENI

Disintossicare l’organismo è imprescindibile per poter godere di buona salute, potenziare le nostre difese, mantenere il peso forma e perfino una bella pelle. Il nostro metabolismo produce continuamente tossine e scorie che deve via via neutralizzare ed eliminare. Fegato e reni sono gli organi maggiormente coinvolti in questo processo e proprio per questo è importante mantenerli sani perché ci possano aiutare a disintossicare l’organismo.

Piante per disintossicare l’organismo

In alcune piante medicinali si trovano principi attivi vegetali che ci aiutano a depurare l’organismo e a rigenerarlo in molti modi. Per esempio grazie alle proprietà coloretiche, colagoghe e diuretiche di certe piante medicinali, che spesso combinano al loro interno queste tre proprietà.

La bile è una sostanza che contribuisce alla digestione dei grassi della dieta, e allo stesso tempo facilita l’eliminazione delle tossine e delle scorie e aiuta a disintossicare l’organismo.

Piante coloretiche

La bile favorisce la digestione dei grassi della dieta, agendo come una specie di detergente che disperde i grassi e rende possibile il lavoro degli enzimi digestivi, che li scompongono. Se la bile viene prodotta in quantità non sufficienti, la digestione può essere pesante e fastidiosa.

La bile serve anche ad espellere le scorie e a favorire il transito intestinale, contribuendo a disintossicare l’organismo. Proprio per questo motivo, se la digestione è più difficile a causa di un deficit di bile, finiamo per sovraccaricarci di tossine e per sperimentare una maggiore sensazione dipesantezza e saturazione, e anche la nostra pelle ne risente, mostrandosi più spenta e con una maggiore presenza di foruncoli e altre impurità.

In natura esistono piante capaci di stimolare la produzione di bile, conosciute come piantecoloretiche, come il carciofo, la genziana, il cardo mariano, il dente di leone, il boldo, la curcuma, il calamo aromatico (o canna odorosa). Se combinate tra loro, le loro proprietà si moltiplicano.

Piante colagoghe

La bile prodotta progressivamente dal fegato si accumula nella cistifellea, fino al momento in cui viene liberata nell’apparato digestivo per digerire i grassi.

Le piante colagoghe sono piante che stimolano la contrazione della cistifellea, equilibrandone il funzionamento e agevolando la liberazione della bile. Alcune delle piante colagoghe più conosciute sono il carciofo, la genziana, il cardo mariano, il dente di leone, la camomilla, la menta, l’achillea millefoglie e il finocchio.

Piante diuretiche

Sono piante che facilitano l’eliminazione di liquidi attraverso l’urina. È in questo modo, infatti, che, oltre ad espellere i liquidi in eccesso nel nostro organismo, eliminiamo anche gli eccessi di sale, i residui della digestione delle proteine e altre sostanze tossiche. È uno dei modi più efficaci per disintossicare l’organismo.

Le piante diuretiche più utili per drenare i liquidi corporei e per migliorare la funzionalità delle vie urinarie sono l’ortica verde, la betulla, il dente di leone, il ginepro, la pilosella e l’equiseto.

Diuriforte è un integratore alimentare dal sapore gradevole che si beve diluito in acqua in modo da aumentare anche la quantità di acqua ingerita. Diuriforte contiene: betullaortica verdeequisetopilosella e dente di leone, oltre a sedano, carota, ortica, fagiolo, mais, uva ursina, borragine, ginepro, migliarino, arenaria e parietaria.

Bilixir è un integratore alimentare che agisce come un tonico digestivo e un protettore epatico. È elaborato a base di genziana, curcuma, achillea millefoglie, dente di leone, ortica, boldo, camomilla, finocchio, menta, maggiorana, cardo mariano e carciofo.