Avere belle gambe, migliorando la corcolazione sanguigna..

COME MIGLIORARE LA CIRCOLAZIONE SANGUIGNA DELLE GAMBE?

Persona e benessere  Circulacion-de-las-piernas-Acticir-circolazione-sanguigna-delle-gambe Avere belle gambe, migliorando la corcolazione sanguigna..

Migliorare la circolazione sanguigna delle gambe è indispensabile per evitare gonfiori, sensazione di fatica e anche problemi più seri come per esempio le varici. Uno stile di vita salutare e abitudini alimentari sane sono di sicuro le armi migliori che abbiamo per riuscirci, ma possiamo anche confidare nell’aiuto delle piante medicinali.

I due pilastri per migliorare la circolazione sanguigna delle gambe, grazie anche all’aiuto delle piante medicinali, sono: stimolare il drenaggio linfatico e fortificare il sistema vascolare.

Il sistema vascolare è una delle grandi invenzioni della natura, poiché è quello che rende possibile non solo che ossigeno e sostanze nutritive vengano distribuite a tutto l’organismo, ma anche che il diossido di carbonio e le scorie che generiamo vengano raccolte ed eliminate. E tutto questo contro la forza di gravità.

Il disegno del sistema vascolare è quasi perfetto e lo potremmo paragonare alle tubature di casa nostra. C’è un motore che propaga i liquidi, che nel nostro caso è il cuore, e poi c’è una rete di tubi, vene e arterie.

Ora, più in alto si trova il nostro appartamento, più sarà difficile farci arrivare l’acqua; allo stesso modo, più tempo passiamo in piedi, più difficile diventa la circolazione sanguigna delle gambe e più lavoro dovrà fare il cuore per far arrivare il sangue dappertutto. Per questo motivo, fattori che possono incidere sullo stato di vene e arterie, come il caldo o i cambiamenti ormonali, possono provocare problemi circolatori come gonfiore, pesantezza delle gambe e perfino varici.

5 Metodo infallibili (e qualche piccolo segreto) per sfoggiare delle gambe da urlo

Vene e arterie in forma

Mantenere in buona salute vene e arterie è il primo passo da compiere per migliorare la circolazione sanguigna delle gambe, e per farlo possiamo ricorrere all’aiuto di piante medicinali:

L’acerola (Malpighia glabra) che, soprattutto grazie alla sua ricchezza di vitamina C, contribuisce alla formazione del collagene che conferisce forza e robustezza alle pareti dei vasi sanguigni, migliorando la circolazione sanguigna delle gambe e di tutto l’organismo.

L’aronia (Aronia melanocarpa (Michx) Elliot.) e il ribes nero (Ribes nigrum) sono molto ricchi di antocianidine, sostanze antiossidanti che proteggono l’interno dei vasi sanguigni dagli effetti nocivi dei radicali liberi, diminuiscono la permeabilità capillare e aumentano la resistenza e l’elasticità dei vasi sanguigni, svolgendo una funzione tonificante che contribuisce a migliorare il flusso venoso e il corretto funzionamento della circolazione sanguigna. Tutto questo si traduce in una minore fragilità capillare, che riduce la comparsa di ematomi e vene varicose.

Il pungitopo o rusco (Ruscus aculeatus) è ricco di ruscogenina e neoruscogenina, principi attivi che agiscono sulle pareti dei vasi sanguigni, stimolando il tono dei muscoli che li circondano e migliorando la circolazione. Grazie a questo effetto i vasi sanguigni si dilatano di meno, il sangue fluisce meglio e, oltre a migliorare la circolazione nelle gambe, aiuta a prevenire trombi e altri problemi circolatori. A questa proprietà vasoattiva, bisogna aggiungere che il rusco possiede principi attivi, come la rutina, che fortificano le pareti di vene e arterie oltre a svolgere anche una funzione diuretica.

Massaggi per drenare

Migliorare la circolazione linfatica è il secondo fattore di cui tener conto per far rilassare e riposare le gambe. La circolazione linfatica non funziona nello stesso modo di quella sanguigna, per questo, quando i liquidi si accumulano nei tessuti (provocando un edema), possiamo alleviare il fastidio con un bel massaggio, per riattivare e rimettere in circolo questi liquidi accumulati.

Le creme elaborate a base di piante che stimolano e proteggono la circolazione sanguigna come il rusco, l’ippocastano, il ginkgo, il mirtillo e la vite rossa aiutano a migliorare il tono e la microcircolazione, prevenendo la comparsa di edemi.

Queste creme possono essere combinate con altre piante come l’edera ed essere arricchite con oliessenziali (limone, pompelmo, mandarino), che esercitano un’azione stimolante sul drenaggio linfatico, e che quindi alleviano quasi immediatamente i gonfiori e la pesantezza alle gambe.

Diuriforte bevanda: piante che ti aiutano ad eliminare i liquidi

Piccoli rituali di benessere

Se il tuo lavoro o i tuoi impegni quotidiani ti obbligano a stare molte ore in piedi, o se noti che con il caldo ti si gonfiano le gambe, regalati un momento di relax e massaggiati le gambe con Acticir gel, elaborato con estratti di piante medicinali (rusco, ginkgo, ippocastano, mirtillo e vite rossa). Sentirai le tue gambe più rilassate e leggere.

Nella gamma Acticir puoi trovare anche Acticir plus capsule, a base di acerola (fonte naturale di vitamina C), ribes nero, rusco e centella asiatica, e Acticir Venosan fiale, che contiene acerola, aronia, ribes nero e rusco.

Sa SANTIVERI.