Sigari di Artemisia Cinese per Moxa – 10 p

13,00

I sigari di Artemisia creano un alone di calore con il quale l’operatore stimola punti specifici in corrispondenza dei meridiani energetici.

Sold By:  Erboristeria San Marino
Categorie: , , Tag: , ,

Descrizione

Sigari di Artemisia Cinese per Moxa – 10 p

 I sigari di Artemisia creano un alone di calore con il quale l’operatore stimola punti specifici in corrispondenza dei meridiani energetici.

Come si accende un sigaro di artemisia

Con un fiammifero, o meglio con un accendino, si accende una delle estremità del sigaro, soffiandovi sopra perché tutta la sezione sia incandescente e si consumi in modo regolare.

Questa è artemisia essiccata quindi fa fumo.

Non si sbriciola e brucia uniformemente.

Come si usa

Si avvicina con cautela la punta incandescente del bastoncino, tenendolo perpendicolare, al punto ben localizzato che si vuole trattare, e la si mantiene a una distanza di circa 5 cm.

Si deve sentire il calore penetrare progressivamente; si deve provare una sensazione dolce, non brutale, che gradatamente s’intensifica fino al limite oltre cui diventa spiacevole. Di solito si raggiunge questa soglia in circa 30 secondi, ma il tempo dipende ovviamente dalla sensibilità di ciascuno.

Prima ancora che si possa provare dolore bisogna allontanare il bastoncino per qualche istante, per diminuire l’intensità del calore. Quindi lo si avvicina di nuovo, sempre a circa 5 cm, per un tempo più breve, fino alla ricomparsa della sensazione spiacevole. Ancora una breve pausa e via di seguito.

Il procedimento si ripete più volte, finché il punto su cui si esegue l’applicazione non diventa tiepido o caldo e non comincia ad arrossarsi. Da quel momento l’applicazione della moxa è efficace e la seduta può terminare. Generalmente si raggiunge questo risultato in circa 3 minuti. Ovviamente, però, tutto dipende dal tempo dell’esposizione al calore e dalla durata della pausa, insomma, dalla soglia del dolore e dalla sensibilità di ciascuno.

Come si spegne

Spegnere il bastoncino dopo l’utilizzo è molto semplice, ma richiede una certa attenzione.

Lo si può spegnere semplicemente sotto il rubinetto dell’acqua fredda, assicurandosi che non sprigioni più fumo e che la cenere sia fredda. In questo modo però non si può più riaccenderlo se non dopo almeno 48 ore.

Sarebbe meglio quindi spegnerlo soffocandone la brace, per esempio infilandolo in un recipiente di vetro del diametro di poco superiore, come una boccetta di medicinali vuota, oppure in un posacenere pieno di sabbia, o ancora in uno di quei tubi metallici nei quali vengono venduti i sigari.

10 pz – Lunghezza 21 cm